Trattato di enologia: 1

 

Da più di sessant’anni, il “Trattato di enologia” raccoglie le conoscenze enologiche che costituiscono la base del lavoro quotidiano dei professionisti della vite e del vino.
L’opera e la sua impostazione continuano a rispecchiare una volontà d’innovazione, che si concentra però sui procedimenti perfettamente collaudati di cui sono ben conosciute le migliori condizioni d’impiego e non su pratiche semplicemente diverse che però non rappresentano in quanto tali un progresso significativo in campo enologico.

Questa edizione, messa in cantiere dagli autori storici, è stata in seguito aggiornata e perfezionata sia nella sostanza che negli argomenti complementari da un pool di esperti coordinati da Bernard Donèche e Philippe Darriet, direttore dell’Unità di ricerca enologia (ISVV) dell’Università Bordeaux Segalen.

In particolare si è lavorato sugli aspetti che trattano il metabolismo e la condizione di sviluppo dei microrganismi d’interesse enologico (lieviti, batteri lattici), l’impiego del diossido di zolfo e dei prodotti secondari, la composizione dell’uva e la sua maturazione e sugli stadi di lavorazione nei differenti metodi di vinificazione.

Autore: Pascal Ribéreau-Gayon,‎ Denis Dubourdieu,‎ Bernard Donèche,‎ Aline Lonvaud
Editore: Edagricole-New Business
Anno di pubblicazione: 2017
Acquistabile presso: Amazon a 49,73 Euro
Prezzo di copertina: 58,50 Euro
Pagine: 608
ISBN-10: 885065507X
ISBN-13: 978-8850655076

Lascia un commento